Più di undicimila presenze nel fine settimana a Corato per la 1° Sagra della Carne di Cavallo inserita ne “La PrimaVera Fest”, il cartellone di eventi promossi dal Comune di Corato insieme al Gal Le Città di Castel DelMonte e Slow Murgia. Un fine settimana tra musica, intrattenimento, profumi e sapori della tradizione coratina che hanno conquistato le tantissime persone che hanno visitato il borgo che fiorisce. Nel centro storico, la Confcommercio di Corato insieme alle attività Food e Beverage si sono unite per presentare una vasta gamma di piatti, dai classici ai più innovativi, tutti rigorosamente a base di 𝒄𝒂𝒓𝒏𝒆 𝒅𝒊 𝒄𝒂𝒗𝒂𝒍𝒍𝒐. Un grande successo che ha entusiasmato tutti: esercenti, cittadini ed organizzatori.

“PrimaVera fest è una comunità che si riscopre e si vuole bene – spiega il vicesindaco Beniamino Marcone – Ci auguriamo che questa nuova opportunità per la città ci aiuti a confermarci comunità in cammino che si apre al territorio e che ne diventa punto di attrazione attraverso progetti ed eventi che ci legano alla tradizione e alla storia del territorio come le sagre, le fiere, la vita nelle piazze”.

“La PrimaVera Fest è un’iniziativa che vede, ancora una volta, la collaborazione di vari settori: l’assessorato allo Sviluppo Economico, alle Politiche Giovanili, alle Politiche Culturali e all’Urbanistica – ribadisce l’assessore alle attività produttive Concetta Bucci – Un’azione sinergica e congiunta per valorizzare, nel solco di quella che è l’attività costante di questa amministrazione, ovvero la valorizzazione del territorio, la valorizzazione dei propri prodotti e il marketing territoriale. Un’operazione che coinvolge tutto il borgo antico ancora una volta, come già successo a Natale. Abbiamo voluto allestire il nostro borgo con fiori, colori, con installazioni; abbiamo voluto creare una serie di eventi e uno di questi è la sagra della carne di cavallo, una sagra organizzata in una forma innovativa, non con tanti stand di operatori esterni, ma attraverso la valorizzazione delle attività di ristorazione presenti nel Borgo che hanno proposto piatti particolari ma anche piatti della nostra tradizione come il famoso ragù della carne di cavallo, accomunati da un ticket con un costo unico. Quindi tutte le attività finalmente hanno fatto rete e questa è stata una delle carte vincenti di questa operazione”.

“Ringrazio le attività del Borgo per la collaborazione nell’organizzare un percorso enogastronomico unico – commenta il presidente di Confcommercio Giovani Corato, Luigi Menduni – l’affluenza di migliaia di persone da diverse città e l’esaurimento delle scorte in alcune attività testimoniano il potenziale dell’evento per la Città. Auspico che cresca negli anni a venire, diventando l’evento principale della stagione primaverile e mi impegno sin da subito insieme a tutti i nostri iscritti a raggiungere questo obiettivo. Ringrazio la Giunta Comunale, il Gal Le Città di Castel del Monte, gli uffici del Suap, le Forze dell’Ordine, la Metronotte, il Soccorso e tutti coloro che hanno contribuito all’organizzazione di questa straordinaria Sagra”.

Archiviata con orgoglio e grande soddisfazione la prima Sagra della carne di cavalo, è tempo di pensare agli altri eventi de La PrimaVerafest: “In collaborazione con il Comune abbiamo programmato una serie di eventi per tutto il mese di maggio – anticipa il presidente del Gal Le Città di Castel del Monte Michelangelo De Benedittis – Manifestazioni che spaziano dalla cultura, all’arte, alla musica, allo sport e che hanno come obiettivo comune quello di promozione e valorizzazione del territorio attraverso le molteplici peculiarità, obiettivo che rappresenta le finalità del Gal in piena sinergia con le Istituzioni e le tante associazioni.