Dopo una grande prova di compattezza e personalità e 45 minuti di battaglia sportiva il Basket Corato cede 85-81 alla forte Virtus Molfetta e deve dire addio al sogno di chiudere la regular season tra le migliori 4 del girone.

L’inizio della gara è molto equilibrato. Entrambi i team provano a superarsi ma è Corato che con uno strepitoso Allier in avvio trova la prima mini fuga del match (9-13). Molfetta con i canestri di Sirakov (i suoi unici 2 punti del match), Aramburu e Stefanini rientra fino al 15-15 ma nel finale di quarto Corato prende in mano la gara e con una gran difesa ed i contropiedi di Vaulet chiude il quarto avanti 17-23.

Avvio di secondo quarto con ancora Corato a far la voce grossa con Allier ma con tutta la squadra che gioca da veterana in attacco ed in difesa nonostante la giovanissima età media del roster. Molfetta però è capolista non a caso e, spinta anche dal suo pubblico, con Paglia ed Aramburu si riporta sotto con un break di 13-5 arrivando al 32-33. La gara diventa bellissima con Formica che da la nuova parità ai locali a quota 35. Corato però gioca a viso aperto e non si disunisce, rimanendo avanti all’intervallo coi canestri di Petrovice i liberi di Perez, che danno sostanza dalla panchina (37-39 al 20esimo).

Terzo quarto che, dopo l’intervallo lungo, parte con 2 liberi di Vaulet ed il successivo 8-0 molfettese che ribalta l’inerzia del match e da il vantaggio ai padroni di casa (45-41). il quarto vede Molfetta farsi preferire ma Corato non cedere e rimanere in scia mantenendo la sfida bella ed equilibrata. I molfettesi però restano avanti ed allungano sino al 55-48. I neroverdi però rientrano con le triple di Bruni, classe 2005, Bellato e Vaulet (top scorer coratino con 23 punti), prima che 2 liberi di Gloria in chiusura di quarto mandino le due squadre all’ultimo miniriposo sul 61-57 per Molfetta.

Quarto periodo molto equilibrato. Le due formazioni sentono l’importanza del match ma i coratini ci credono e trovano il canestro di un ottimo Lomello e la tripla del sorpasso di Tomcic (61-62). Molfetta risponde e con un super Formica scappa di nuovo sul 71-64. Sembra finita ma i neroverdi non sono dello stesso avviso, e, palla dopo palla, con grinta, coraggio e determinazione, agganciano i locali con Tomcic e Vaulet (71-71). Gli ultimi minuti sono emozione pura da ambo le parti. Aramburu e Paglia da un lato provano a lanciare i molfettesi, Tomcic con 5 punti in fila risponde e mette la freccia del sorpasso con la tripla del 75-76. Dalla lunetta Aramburu manca il controsorpasso realizzando un solo libero e lasciando a Corato 18 secondi per l’attacco decisivo per la vittoria. La palla è per capitan Vaulet, la cui tripla decisiva, come a Brindisi, si spegne sul ferro e manda le due squadre all’overtime sul 76 pari.

Si arriva dunque al supplementare con i coratini che lo giocano per la quarta volta in stagione. I neroverdi rispondono a Molfetta che prova la fuga con Formica da 3 prima e Gloria poi. Il pallone pesa e le due squadre, stanche, non segnano molto. La tripla di Vaulet riporta Corato in parità a quota 81 prima che Molfetta dalla lunetta non trovi i punti decisivi per l’85-81 finale che regala la vittoria ai padroni di casa, con i coratini che escono a testa e tra gli applausi dei loro numerosi tifosi presenti per la grande prova offerta di fronte ad una corazzata del girone.

VIRTUS MOLFETTA-BASKET CORATO 85-81 D.T.S.

MOLFETTA: Annese ne, Aramburu 29, Calisi ne, Formica 21, Mezzina, Plantamura ne, Giorgini 3, Gloria 6, Paglia 13, Sadreika ne, Sirakov 2, Stefanini 11. All. Carolillo

CORATO: Del Tedesco 2, Sgarlato ne, Lomello 4, Birra, Vaulet 23, Bellato 10, Allier 20, Bruni 3, Petrovic, Tomcic 15, Perez 2, Montiks ne. All. Ceci

ARBITRI: Leggiero di San Tammaro (CE) e Mandato di San Nicola la Strada (CE)

PARZIALI: 17-23 37-39 61-57 76-76 85-81

USCITI PER 5 FALLI: Bellato.